GUESTBOOK

se vuoi sapere altro:
www.bordercolliecamelot.it

 
storia&origini
 

Originario della zona dei border in Scozia e discendente dal Collie dell'800, il Border ne ha ereditato l'ineguagliabile capacitÓ di lavoro. Denominato "eye dog" per la sua capacitÓ di sottomettere le pecore con la sola forza dello sguardo, in realtÓ le domina grazie alle sue movenze feline tipiche del predatore, guidandole gattonando lentamente ma sempre pronto a scattare. Cane prezioso, che gli inglesi esportarono in Australia, divenne indispensabile ed insostituibile e la sua enorme diffusione diede vita a nuove razze australiane ancora pi¨ veloci e resistenti. In Inghilterra si dice che il Border svolge il lavoro di venti uomini in un decimo del tempo. Dall'orgoglio per il magnifico lavoro svolto da questi cani nacquero le gare denominate Trials. In Italia le gare amichevoli si svolgono giÓ da diversi anni sia al Nord che al Centro. Per˛ il maggiore successo l'ha riscosso presso gli agilisti e nell'Obedience.